Risultati immagini per LISTA NOZZE

Il matrimonio

E' un evento simbolico che rappresenta l'unione ufficiale di due persone alla comunità. Un gesto che unisce l'aspetto socioantropologico, religioso e folkloristico. Per la chiesa è un sacramento, per il diritto un contratto, per gli sposi un dono reciproco a se stessi, per gli invitati una gioia da condividere. Civile o ecclesiastico che sia, questo rito, se festeggiato secondo i canoni classici, prevede oltre alla celebrazione, l'organizzazione di una festa per incontrare le persone amate con cui si è voluto condividere l'evento per ricevere gli auguri e anche il dono nuziale. Per quanto riguarda il regalo, negli anni questa prassi e' cambiata perche' sono mutate le esigenze e le condizioni di vita delle nuove famiglie: molte coppie spesso sono gia' conviventi in case gia' arredate; altre coppie con case nuove ma ancora da completare, solitamente di piccole dimensioni.

Da dove nasce l'idea della lista nozze? 

Come per tanti altri aspetti dell'organizzazione del matrimonio, anche la lista di nozze affonda le proprie radici nella cultura americana e arriva da noi solo tempo dopo. Questo utile sistema, infatti, nasce all'inizio del novecento negli Stati Uniti e si è diffuso in Italia agli inizi degli anni settanta, non senza generare reticenze e polemiche. Questo perché secondo il galateo del matrimonio è considerato maleducato chiedere un regalo.

Oggi la lista nozze è la modalità con cui gli sposi orientano gli invitati nella scelta dei regali a loro più graditi: fa risparmiare tempo, evita doppioni e risolve l'imbarazzo della scelta. A fronte di tanta funzionalità, anche i più resistenti difensori del galateo si sono ormai adeguati alla comodità della lista, che non solo consente di dare una concreta mano agli sposi e di far loro un regalo sicuramente desiderato, ma anche di far risparmiare tempo ed energia agli invitati.


Spieghiamo come funziona la lista di nozze degli sposi quella tradizionale. 

Basta rispettare qualche semplice regola di bon ton:

  • la lista di nozze deve essere pronta prima dell'invio delle partecipazioni di matrimonio con almeno 2 mesi d'anticipo sul giorno del matrimonio, evitando però di inserire nell'invito qualsiasi esplicito riferimento ad essa;
  • è importante inserire nella lista oggetti e articoli che vadano a toccare la più ampia fascia di prezzo, non solo per permettere a chiunque degli invitati di sentirsi a proprio agio nella scelta, ma per offrire a chi non è stato invitato al matrimonio il piacere di donare agli sposi un semplice pensiero di buon auspicio;
  • non far sapere mai agli invitati che ci sono regali preferiti e regali meno preferiti, la scelta deve essere del tutto personale in base sia alle possibilità economiche che all'intimità con gli sposi;
  • devono essere ben accetti anche i regali fuori dalla lista.

Da quando ha fatto la sua prima comparsa, la lista di nozze si è evoluta e non poco: da quella tradizionale con oggetti utili per arredare la casa alla lista di nozze online con il viaggio di nozze... quale lista scegliere è una decisione personale degli sposi in base alle loro esigenze.

Molti sposi oggi stanno ricambiando il genere di lista nozze indirizzandosi verso la lista tradizionale ma di alto livello. Per quanto vada di moda ancora il viaggio...questo sta perdendo terreno. Oggi un viaggio è più raggiungibile di un bel regalo. Molte coppie, anche le giovani, stanno ripropendendo per regali belli e duraturi. Con belli s'intende regali di gusto, di classe, accessori di design e di uso quotidiano. 

Il ritorno delle argenterie è una tendenza in aumento, ma non con gli stessi oggetti di una volta. I pezzi da arredo sono cambiati sono ringiovaniti nell'uso, anche dei più classici e nella forma grazie alla creazione di linee più attraenti. Le argenterie sono un regalo bello, di valore, duraturo e un sicuro futuro investimento o quantomeno un fondo che, a lungo termine, mantiene il valore. 

Risultati immagini per servizio posate argento

 

 

 

Regali di nozze, quanto spendere? Le regole per non sembrare spilorci (o spacconi)

I criteri utili per stabilire quanto spendere per un regalo di matrimonio dovrebbero sempre essere guidati da una certa dimestichezza con i principi di buona educazione.

- Il rapporto che si ha con gli sposi è il primo elemento da considerare, perché l’amicizia di lunga data e l’affetto che ne consegue amplifica il piacere di contribuire alla realizzazione di una piccola parte della felicità degli sposi.

In questo caso è quanto mai inopportuno eseguire freddi calcoli che facciano i conti in tasca agli sposi e tendano a sdebitarsi di eventuali ‘favori’: la decisione di omaggiare gli sposi con una certa somma (o un regalo) segue l’unica regola dettata dalle possibilità economiche di ognuno.

E se il rapporto con gli sposi non è stretissimo e l'invitato è particolarmente abbiente, il consiglio è di non elargire cifre esorbitanti: un regalo deve sempre essere supportato da una certa intimità e confidenza per non rischiare di mettere a disagio chi lo riceve. 

- La dedizione e la cura con cui gli sposi vi hanno partecipato all’evento. Un conto è ricevere l’invito da parte di Tizio e Caia di cui si sono perse le tracce dall’ultimo giorno del liceo o dal figlio del secondo cugino della nonna, un conto essere chiamati ufficialmente da chi ha condiviso con voi giorno per giorno i preparativi delle nozze. Ovviamente l’intesa è molto diversa, per cui se ai primi si donerà una somma che costituisce, essenzialmente, un a sorta di ‘gettone di doverosa presenza’, per i secondi il pensiero dovrà essere per forza più consistente.

La cura con cui gli invitati saranno ospitati dagli sposi nel giorno delle loro nozze. La circostanza che gli sposi abbiano pensato a ogni dettaglio utile a far star bene i propri invitati nel giorno del loro matrimonio, dagli eventuali alloggi ai mezzi per raggiungere la location delle nozze magari lontana, dovrà determinare in modo importante la decisione sul regalo, ben più importante rispetto a chi, magari, vi avrà dato solo le coordinate geografiche per raggiungere il ristorante sul cucuzzolo della montagna e “ci vediamo là”, avrà promesso.

compra on line articoli per la casa

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina